Agenzia Lavoro

Che cos’è un’agenzia lavoro ?

Confcommercio terre dell’Etna e del barocco Catania metropolitana è un’associazione preposta all’attività di collocamento al lavoro. E’ un ente autorizzato dall’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (A.N.P.A.L) e dall’Assessorato Regionale del Lavoro.

Le agenzie per il lavoro si pongono come mediatori tra domanda e offerta di lavoro. Raccolgono i “curricula” dei potenziali lavoratori , si occupano della preselezione, promozione e gestione dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro, progettano ed erogano attività formative finalizzate all’adeguamento delle competenze dei lavoratori.

Cosa facciamo

L’Agenzia del lavoro è quell’ente che ha come scopo quello di favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Infatti, essa fornisce alle aziende strumenti e servizi di:

  1. Intermediazione;
  2. Ricerca e selezione del personale;
  3. Supporto alla ricollocazione professionale;
  4. somministrazione di personale a tempo determinato o indeterminato.

Quindi l’agenzia da una parte serve le aziende clienti a trovare personale adeguato alle proprie esigenze, dall’altro assiste i candidati fornendo supporto per loro la formazione adeguata e per la ricerca di un impiego adeguato alle loro competenze e aspirazioni.

Servizi

L’apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione giovanile. Si articola in tre tipologie:

  1. apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, per i giovani dai 15 ai 25 anni compiuti, finalizzato a conseguire uno delle predette qualificazioni in ambiente di lavoro;
  2. apprendistato professionalizzante, per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti, finalizzato ad apprendere un mestiere o a conseguire una qualifica professionale;
  3. apprendistato di alta formazione e ricerca, per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti, finalizzato al conseguimento di titoli di studio universitari e dell’alta formazione, compresi i dottorati di ricerca, i diplomi relativi ai percorsi degli istituti tecnici superiori, per attività di ricerca nonché per il praticantato per l’accesso alle professioni ordinistiche.

Per l’apprendistato professionalizzante e per l’apprendistato di alta formazione e ricerca è possibile assumere apprendisti anche dal 17° anno di età, se sono in possesso di una qualifica triennale di istruzione e formazione professionale.

I principali benefici per le aziende che assumono con il contratto di apprendistato sono:

  • il regime retributivo specifico che con le innovazioni introdotte nel D.lgs. 81/2015 prevede un esonero retributivo totale per la formazione esterna ed una percentuale del 10% per la formazione interna, stabilito dalla contrattazione collettiva di riferimento;
  • il trattamento contributivo agevolato fino all’anno successivo alla prosecuzione dell’apprendistato come ordinario rapporto subordinato a tempo indeterminato;
  • l’apprendista non rileva per il raggiungimento dei limiti numerici di leggi e contratti per l’applicazione di specifiche normative o istituti.

 

Sei interessato? Contattaci

Confcommercio Terre dell'Etna e del Barocco Catania Metropolitana

Via Mandrà n. 8
95124 - Catania

Numero Telefonico

095/7310719

Indirizzo email

info@confcommercioforma.it

Prima di cominciare: cinque principi fondamentali

1. Concentratevi sull’essenziale:
  • I datori di lavoro impiegano generalmente meno di un minuto per valutare un CV ed effettuare una prima selezione dei candidati.
  • Se rispondete ad un’inserzione, assicuratevi di possedere tutti i requisiti richiesti al candidato.
  • Siate sintetici: Il CV deve essere breve; in genere 2 pagine bastano per valorizzare il vostro profilo.
  • La tua esperienza professionale è limitata? Allora inizia con la descrizione della tua formazione, cercando di dare risalto alle attività di tirocinio o volontariato che hai svolto nel corso degli studi.
2. Siate chiari e concisi
  • Utilizzate frasi brevi. Evitate. Concentratevi sui principali elementi che caratterizzano la vostra formazione la vostra esperienza professionale.
  • Fornite elementi di contesto dettagliati e specifici esempi delle attività svolte. Laddove possibile, quantificate i risultati.
  • Aggiornate costantemente il CV, soprattutto se la vostra esperienza professionale va maturando e non esitate a adattare il CV.
3. Adeguate il vostro CV in funzione dell’impiego ricercato
  • Concentratevi sulle informazioni essenziali che rispondono ai requisiti dell’inserzione ed enfatizzate le competenze pertinenti al tipo di impiego per il quale vi candidate.
  • Fornite spiegazioni su eventuali interruzioni nel corso degli studi o nel corso della vostra carriera, cercando di sottolineare le competenze che potreste aver maturato durante di tale periodo.
  • Prima di spedire il CV rileggetelo con cura, al fine di verificare ulteriormente che sia adeguato alla candidatura richiesta.
  • Non mentite nel vostro CV; rischiate di screditarvi nel corso dell’eventuale colloquio.
4. Prestate attenzione alla redazione del vostro CV
  • Descrivete le vostre competenze ed abilità in modo logico e con chiarezza.
  • Descrivete per prime le informazioni più importanti.
  • Controllate l’ortografia e la punteggiatura.
  • Non modificate l’impaginazione ed il font predefinito.
5. Controllate il vostro CV una volta compilato
  • Non dimenticate di allegare una lettera di presentazione.
  • Rimuovete gli eventuali errori di ortografia ed assicuratevi che la sua struttura grafica sia logica e ben definita.
  • Fate rileggere il CV da una terza persona una volta compilato, per rassicurarvi che il suo contenuto sia chiaro e facilmente comprensibile.

 

Detto ciò clicca sul link per collegarti alla pagina ufficiale Europass per la creazione del tuo

Curriculum Vitae